La Gazzetta della LegaWlf.com

   Home   Calcio   Calciomercato   Motori  Ciclismo   Tennis   Motori
 Legawlf   Probabili Formazioni   Tempo reale   Serie A   Nazionale   Serie B

formazione e lista infortunati, comunicare via:

app: FantaFormazione 

o chat di WhatsApp:  LegaWLF

o email ufficiale: legawlf@legawlf.com


22g: Sorpasso: GRR solitario in testa. Splendono le stelle di HERTA e AC. Scotta la SELECAO

sorpasso stelle patata
Lo scontro al vertice tra i contendenti FC PASTICCIOTTO e GRR delude un po’ le attese ma conferma il trend positivo del GRR che ogni anno da’ il meglio di se nel girone finale.
Approfittando di uno Scamacca in versione Anfield e, per contralto, di un Soule’ in versione c’eravamo tanto amati dell’FC il GRR di nuovo a corto muso fa il colpaccio e vince lo scontro diretto: ed automaticamente e testa solitaria della classifica e vento in poppa per quello che sarebbe un secondo consecutivo storico scudetto.
Piange l’FC PASTICCIOTTO che proprio nella partita più importante della stagione sfodera una delle sue peggiore, se non la peggiore, prestazione stagionale e sembra così compromettere un campionato che sembrava suo: resterà così l’eterna incompiuta?
Alle loro spalle sorprende l’AC FIRENZE 1860 low cost che nello scontro diretto per il gradino più basso del podio dimostra quanto più della lama (dei vari Dybala, Politano, Orsolini, Colpani & co) sia importante il manico (l’allentore dalla tribuna).
Parimenti all’AC splende la luce della stella dell’HERTA VERNELLO dall’immensa solidità esaltata da una prestazione al limite della perfezione dove l’unica insufficienza e quella della sua stessa Zirkze. Nulla puote di fronte a tanta fantabellezza il suo povero avversario AU MAMMUTH che oltre alle scarse prestazioni passate deve ora subire l’umiliazione della dea bendata che gli aggiudica il titolo di squadra più sfigata, che non è un buon segno!
Ribaltone per il secondo posto della retrocessione dove un HAJDUK PREGANZIOL di corto muso supera in campo e in classifica la SELECAO (penalizzata forse dall’interruzione della partita della Roma ad Udine? Mah! Al goal di Lukako avrebbe fatto da contraltare quello di Pereyra … ma per il resto della Roma chissa’?). Ed la contemporanea netta vittoria dell’ATLETICO SAINT GENNARO sullo SPORTING VV grazie ad un redivivo Cheddira piombatogli dal cielo, permette anche all’ATLETICO SAINT GENNARO di superare la SELECAO e lasciare a quest’ultima la patata bollente in mano.


21g: FC avanti come un treno vs GRR di corto muso. ZENA trova i suoi Aristoteles

treno ippica aristoteles
FC scatena una pioggia, quasi più una tormenta, di goals sul malcapitato SPORTING VV e avanti tutta in testa come un treno, ma che dico treno, come un ICE, ma che dico ICE come un TGV, ma che dico TGV, come un Shinkansen, ma dico Shinkansen come il treno ad idrogeno della Valcamonica.

Resiste di corto muso, un po’ come un treno atomico, un GRR intenditore di ippica e per questo ugualmente vincente (contro una pessima SELECAO) e ugualmente capolista.
Torna dalla tournè brasiliana una ZENA carico di oriundi-Aristoteles che senza bisogno di malocchio gli permettono di infierire contro lo sfortunato HAJDUK PREGANZIOL.
Si annullano a vicenda l’HERTA VERNELLO e l’ATLETICO SAINT GENNARO e i rimpianti sono piû del primo che del secondo, mentre i punti persi pesano pi’u al secondo che al primo.
Infine pareggio dell’ignavia tra un AC FIRENZE 1860 che sente ancora traballare il palo sul quale ha sbattuto il tiro di Lautaro e un AU MAMMUTH alla ricerca della vittoria o che della via per Monaco.

20g: HERTA smonta la capolista FC. GRR ringrazia

Dopo la sosta per le nazionali, si riprende con il botto dell´HERTA VERNELLO: tiene fede ai commenti positivi del dopo asta e va a sbaragliare niente popo di meno che la capolista FC PASTICCIOTTO.
Il GRR non può che ringaziare e facendo il suo dovere contro lo ZENA, fa la giocata doppia: raggiunge il PASTICCIOTTO in testa alla classifica e smonta le ultime ambzioni di uno ZENA ridimensionato.
Ultima partita degna di nota tra i restanti pareggi, che non spostano le posizioni relative delle corrispondenti squadre - se non quella dell´AC FIRENZE 1860 che si prende sorprendentemente il gradino piú basso del podio a spese dello ZENA - quella del derby calabrese, che vede la sorprendente e tirata vittoria dello SPORTING VV sulla SELECAO: e se per la prima squadra vuol dire centro classifica tranquillo, per la seconda significa non dormire sonni tranquilli vista la zona retrocessione a pochi passi.

19g: il nuovo che NON avanza: FC riprende la vetta. VV da urlo

nuovo_vanza
Il nuovo che non avanza definisce al meglio questa strana giornata che sancisce l’ inizio del girone finale e la volata per lo scudetto.
Quella che sembrava essere la favorita in rampa di lancio dopo l’ aggancio al vertice, il GRR, che si supponeva essersi rafforzata all’asta di marzo, viene sconfitta da una squadra di bassa classifica, l’ HAJDUK PREGANZIOL per merito di quella difesa praticamente immutata dall’asta, ergo la vecchia e non la nuova difesa.
Al contempo, l’FC PASTICCIOTTO apparentemente indebolitosi in attacco, rispolvera il “vecchio” Zapata per rintuzzare le velleità di un AU MAMMUTH che i bookmakers genovesi davano come uno dei grandi profittatori dell’asta, come il nuovo che avanza.
Ugualmente, l’altro nuovo che sarebbe dovuto avanzare (sempre secondo i bookmakers genovesi), l’HERTA VERNELLO, termina la sua corsa contro il palo della SELECAO che pur aborrendo i servizi dei laziali non si lascia sfuggire quelli romanisti.
Ma i titoli di giornata sono tutti per lo SPORTING VV che con la maglia rossonera pialla un'altra squadra che era apparentemente in auge, quello ZENA, che qualcuno addirittura indicava come possibile terzo incomodo nella lotta per lo scudetto.
Infine un commento a parte per la partita più strana di giornata che ha visto l’acume da talent scout di un AC FIRENZE 1860 che fa fruttare alla grande le briciole rimasta dopo l’asta (potremmo quasi definirlo un verde fantacalcistico che si occupa del riciclo di giocatori spazzatura gettati in discarica dagli altri nove fantapresidenti) opporsi al caos societario dell’ ATLETICO SAINT GENNARO che schiera un’improabile formazione basata più sulla nostalgia del vecchio che sul nuovo che avanza dei nuovi giocatori presi all`asta.

18g: aggancio al vertice: GRR su FC
soyuz

La Soyuz-GRR carica di uranio arricchito dopo una avvicinamento durato l’intero girone di ritorno, unito ad una “ganz solide Macumba-Aktion” si è definitivamente agganciata alla stazione orbitante Mir-FC PASTICCIOTTO vista la vittoria del GRR contro un AC FIRENZE 1860 che già ha mollato e la contemporanea sconfitta della ex solitaria capolista FC PASTICCIOTTO a opera dell`ATLETICO SAINT GENNARO.
Il resto sono irrilevanti pareggi che non spostano di nulla i precari equilibri di centro e bassa classifica.



17g: testa della classifica addormentata. ZENA ci crede. SELECAO vola alto come un'aquila

addormentata aquila

Pare una magia della strega cattiva, che sembrano due belle addormentate nel mondo fantacalcistico della testa della classifica: altra giornata senza un nulla di fatto: misero punticino della capolista FC PASTICCIOTTO contro un AC FIRENZE 1860 deluso dal suo toro argentino. Addirittura sconfitta per l´inseguitore GRR che vede il suo campo espugnato da uno SPORTING VV che ringrazia e porta a casa.
All´inseguimento delle due belle addormentate si lancia un convintissimo ZENA che sfrutta alla meglio il fattore casa per smontare la resistenza di un disperato AU MAMMUTH.

Il resto e´ lotta per la salvezza. Detto dell´AU MAMMUTH che torna a casa con le pive nel sacco, lo stesso trattamento subisce l´ATLETICO SAINT GENNARO: sconfitta che brucia visto il bel gioco mostrato in campo con un rinato Kvara, contro una super SELECAO che vola vola vola alto nel cielo, come un aquila, dove nessuno lo poú raggiungere...e tanti saluti al fondo della classifica.

Termina la giornata, il pareggino tra HAJDUK PREGANZIOL e HERTA VERNELLO che sembra piú gradito all´HAJDUK che porta a casa un punticino prezioso per la lotta salvezza dopo una prestazione misera.

16g: Avanzano le terze line. Una poltrona per quattro in coda

 3colonna poltrona4

Tutto rimandato nelle lotta al vertice grazie alle perizie di SELECAO ed HERTA VERNELLO che congelano i tentativi di vittoria di, rispettivamente, la capolista FC PASTICCIOTTO e l’inseguitrice GRR, entrambe, capolista e inseguitrice peccatrici di presunzione.

Chi la spara grossa sono le terze: avanti si entra! ZENA che con un Dybala in versione Nettuno-tridentato tira un tiro mancino al povero ATLETICO SAINT GENNARO che gia’ stava festeggiando la vittoria. AC FIRENZE 1860 che strapazza lo SPORTING VV a casa sua, caricandolo come un Toro: che impudente!

Si scannano a colpi di goals, rigori sbagliati, errori di formazione, nella lotta per il posto di fani, il futuro elefante, al presente ancora AU MAMMUTH e l’HAJDUK PREGANZIOL: solo il fattore casa impedisce la vittoria di quest’ultimo e nulla di immutato nel fondo della classifica se non che sulla poltrona dell’ultima riga della classifica si accomoda, oltre ai due citati ed la già presente SELECAO, anche l’ATLETICO SAINT GENNARO.


15g: campionato e retrocessione riaperti

Cade rovinosamente la capolista FC PASTICCIOTTO sotto i colpi infertigli da un baldanzoso ZENA. Si trincerano dietro un muro di no-comments i co-presidenti del PASTICCIOTTO ma la crisi pare oramai evidente. Gongola invece uno ZENA al quale, sembra, che il gradino piú basso del podio comincia addirittura ad andare stretto.
Non pare vero all´inseguitore GRR di approfittare dell´occasione per accorciare pericolosamente (per il PASTICCIOTTO) sulla capolista: oramai solo due grami punticini separano la capolista ed il campione in carica. La cosa di fa molto interessante.
GRR infatti, galvanizzato dalle notizie provenienti da Pasticciottland, scatena tutte le sue vecchie e nuove (ndr Holm) bocche da fuoco contro un piccolissimo AU MAMMUTH, finito sepolto sotto la valanga GRR: per fortuna che la settimana di sci con le sue altre possibili valanghe é ben che finita.
Parimenti alla vetta, il campionato si riapre pure in coda.
Uno stranamente vitale HAJDUK PREGANZIOL pialla san Gennaro e tutto il partenone di santi napoletani dell´ATLETICO SAINT GENNARO senza possibiltá d´appello e si tira, almeno virtualmente, fuori dal posto di fani dopo tanto tempo.
Posto di fani ceduto senza rimpianti all´AU MAMMUTH di cui sopra che commenta con un ermetico "active distress league".
A fare compagnia sul gradino di fani all´AU MAMMUTH, eccoti una smemorata SELECAO (ndr. Paredes e Ngonge) che deve inchinarsi di fronte alla risolutezza e poliedricitá dell´AC FIRENZE 1860 sempre sul pezzo.
Termina la giornata il pirotecnico pareggio tra SPORTING VV e HERTA VERNELLO che ci mostra due squadre in salute ma con obiettivi diversi, salvezza per il primo, podio per il secondo.

14g: il fani ferma la capolista. Sporting VV infinito

sudato

A sorpresa lo scontro testa coda, scontato sulla carta, si conclude con il Fani HAJDUK PREGANZIOL uscente dal campo della capolista FC PASTICCIOTTO con un pareggio insperato alla vigilia e pure un po' stretto alla fine. Squadre equivalsesi sul campo a dispetto della classifica, e equivalsesi pure nel fiuto dei nuovi acquisti (ndr calafiori e pasalic) rivalatidi entrambi sorprendentemente positivi.

Ad approfittare del mezzo passo falso della capolista, il GRR che si rifà sotto per la ennesima volta. Per il GRR sudatissima vittoria (tanto più assurda visto che siamo in inverno) contro un ATLETICO SAINT GENNARO in fase calante e un pelino sfigato (ndr. giusto 72 il suo avversario).
Sul gradino più basso del podio, tra i due litiganti ZENA ed AC FIRENZE 1860 spuntava sorpresa l HERTA VERNELLO. HERTA VERNELLO che sfrutta spietatamente l errore dell AC FIRENZE 1860 di non credere nei sui ucraini (ndr Miranchukic) e lo sorpassa.
Come sorpassato viene pure lo ZENA che non trova di meglio che farsi indegnamente sconfiggere da una SELECAO che riesce a prendere solo il buono dalla sconfitta della Roma in campionato.
Ma la vera sorpresa di giornata è lo SPORTING VV che pialla senza umiliare l'AU MAAMMUTH. SPORTING VV immensamente straripante, debordante e pure accattivante con quel suo sguardo cinico con il quale affastella palloni nella porta avcersaria. AU MAMMUTH invece che fa di tutto per meritare la sconfitta evitando opportunamente quasi tutti i giocatori andati a segno (ad eccezione dei difensori, noti goleador) e quindi tanto più sorprendente che riesca comunque a segnare due goals ugualmente.


13g: FC ipoteca lo scudetto. ZENA da podio. HAJDUK e SELECAO da B

gatti dante
Lo scontro al vertice tra FC PASTICCIOTTO e GRR si conclude con un verdetto netto: GRR non é all´altezza, mentre l´FC PASTICCIOTTO ha una rosa lunga e invidiabile. Difficile in questo momento vedere chi e cosa possa veramente impedire all´FC PASTICCIOTTO di cucirsi sulle maglie il tricolore. Ma come dicono gli esperti, halma halma, il campionato é ancora lungo e la palla é puttana e quello cho oggi sembra ineluttabile domani potrebbe essere "ruttabile" a bocca aperta.
Comunque un PASTICCIOTTO che vince anche quando il portiere viene iper-perforato (ndr. Maignan), quando la difesa ha le sagome di cartone (ndr. riserva d´ufficio) e quelli che giocano fanno goals nella porta sbagliata (ndr. Gatti) é da paura! Certo che GRR con il solo golletto di un Immobile nel suo anno peggiore, la dice tutta sulla mancanza di un vero antogonista in questo campionato. Da un GRR campione in carica ci si aspettava una resistenza piú dignitosa: non ci sono piú i campioni di una volta! Si stava meglio quando si stava peggio! Non esiste piú la mezza stagione!
Il secondo verdetto della giornata dice che lo ZENA, e non l´AC FIRENZE 1860, é da medaglia di bronzo. Uno ZENA sontuoso di disfa e allo stesso disface quel poco che rappresenta l´AC FIRENZE 1860: il piú brutto AC FIRENZE 1860 di questo campionato (e forse degli ultimi anni) spiana la strada al vate ZENA che non ragiona di lui, ma guarda e passa, come dice l´amico del prendente (ndr. Dante).
Vince pure l´ATLETICO SAINT GENNARO con una netta vittoria sullo SPORTING VV, che non oppone grossa resistenza a dire il vero, e si tira cosí un soffio fuori dalla zona retrocessione e puo´ godersi con tranquillitá le prossime giornate.
Terminano con pareggi le due rimanenti partite entrambe non a reti bianche perlomeno. Lottano le squadre ma la mancanza o pochezza di mezzi non permettono di sognare molto piú di un goal partita.
Uno a uno tra HERTA VERNELLO e AU MAMMUTH e tutti a casa contenti soprattutto l´HERTA che se non fosse stato per il fattore casa...
Uno a uno tra HAJDUK PREGANZIOL e SELECAO e tutti a casa delusi: un pareggio che non serve all´HAJDUK di abbandonare il ruolo di fani, e non serve alla SELECAO ad uscire dalla zona retrocessione, tanto piú che con la goleada della Roma, e se non fosse stato per il fatto di giocare fuori casa.... Summa summarum, due squadre piú da B che da A. 

12g: GRR mette pressione sull´FC. AC e ZENA predicano il bel gioco

giroud sinner
GRR continua la rincorsa sulla capolista riducendo il suo distacco a quattro punti. Liquida non senza qualche patema (ndr Milik) piú legato alla mancanza di disciplina dei suoi giocatori (ndr Milik) che alla forza della suo avversario, la SELECAO e constringe la capolista a rivedere i suoi piani.
Capolista FC PASTICCIOTTO al secondo mezzo passo falso consecutivo: solo pareggio con lo SPORTING VV a causa dei dolori generati dai rigori (ndr Giroud).
Alle spalle del protagonista e del suo contentende per lo scudetto, si ergono due belle realtá del calcio offensivo del 2024: un po´ come il nuovo campioncino del tennis italiano, Sinner, fresco vincitore del torneo di Melbourne, brillano le stelle dell´AC FIRENZE 1860 e dello ZENA: il primo pialla un AU MAMMUTH che litiga di brutto, ma proprio brutto brutto (ndr Duda e Kristovic e per fortuna che Gonzalez era ancora in lista infortunati), con il dischetto del rigore, il secondo saccheggia le vestigia di quella che fu una grande squadra negli anni scorsi, il povero fani HAJDUK PREGANZIOL.
Chiude la giornata la bella vittoria dell´HERTA VERNELLO su di un ATLETICO SAINT GENNARO reo d´aver scordato di portarsi in campo i panchinari (forse erano a fare la spesa alla Grossmarkhalle?)

11g: HERTA rallenta la capolista. GRR gioca a guardi e ladri. AC si esalta

tot bastoni
Con le unghie, con i denti, con i peli del naso e delle orecchie, con tutto quello che ha HERTA VERNELLO getta il cuore oltre il polmone e strappa un impensabile pareggio ad il lanciatissimo capolista FC PASTICCIOTTO che pur giocando un ottima gara torna da Mogliano con un solo punticino e qualche certezza in meno su da che parte sta la dea bendata.
Ne approfitta subito e senza ripensamenti di sorta, come l´arbitro che non ha fischiato il fallo di Bastoni di Inter-Verona, il GRR che con super Dusan & co. rifila una memorabile e indecente piallatina al povero ZENA, colpevole solo di essersi trovato nella giornata sbagliata contro l´avversario sbagliato.
E la caccia a guardia e ladri del GRR sull´FC PASTICCIOTTO continua, con buona pace di Allegri e delle acciughine.
Ma la giornata ricca di goal, vive anche dell´exploit dell´AC FIRENZE 1860 (accomodatosi sul gradino piú basso del podio) che si scatena come una furia bulgara contro l´incolpevole HAJDUK PREGANZIOL, sempre piú fani, ahimé.
Che dire poi del derby calabro: netta vittoria morale e ai punti per l´ex-ex-campione SPORTING VV contro una SELECAO passabile e niente piú: e son punti pesanti in chiave lotta salvezza.
Termina la giornata un AU MAMMUTH alla terza vittoria nelle ultime quattro partite, rinato con il ritorno del suo fantomato e fanta-amato fanta-allentore, che seppure di riffa e di raffa, riesce in zona cesarini a portare a casa l´intera posta contro un ATLETICO SAINT GENNARO che si sta pian piano spegnendo dopo aver illuso tutti gli scettici critici ad inizio campionato.
E la prossima giornata, pausa per la coppaCabbana e per la Supercoppa di serie A.
 

10g: PASTICCIOTTO inarrestabile. ZENA s´inzegna

kaiser
"Gute Freunde kann niemand trennen" cantava il giovane Kaiser del Bayern e della Germania. Lebt whol Kaiser!
Allo stesso modo "kann nieamend trennen" la vittoria dall´FC PASTICCIOTTO che vince, per senze fare spettacolo, contro il debole AU MAMMUTH.
Mantiene la scia il GRR al quale basta il goal di Dusan per sbarazzarsi del moscerino HAJDUK PREGANZIOL.
Compare sul podio lo ZENA, che con una prestazione monstre sculaccia lo SPORTING VV.
Tre importanti punti fuori cas per l´AC FIRENZE 1860 che espugna il forte Apache, al quale eran rimaste le porte aperte, dell´ATLTETICO SAINT GENNARO.
Infine spettacolare pareggio tra una bella SELECAO e un HERTA VERNELLO bellino quanto basta.

9g: PASTICCIOTTO campione d´inverno. AU con il vento in poppa. HAJDUK e VV non da B

inverno vento 2024
FC PASTICCIOTTO non fa sconti neanche in vacanza: il velleitario pretendente ATLETICO SAINT GENNARO sconfitto nettamente molto piú di quanto dica il risultato e ridimensionato al ruolo di outsider vorrei ma non posso. FC PASTICCIOTTO che sembra voler ammazzare il campionato e inizia a fa incetta di titoli a cominciare da quello di campione d´inverno e campione del 2023.
Perde colpi l´inseguitore GRR che non fa oltre un misero pareggio a reti bianche in casa di un AC FIRENZE 1860 che pur tentando la cura Coverciano non decolla. GRR probabilmente distratto dal pensiero di una ventilata cena anticipata (non si sa bene se in senso monetario, temporale o atomico).
Sul gradino piú basso del podio si installa l´HERTA VERNELLO (benché da qui in poi la classifica dica piú lotta alla retrocessione a quattro punti, che lotta per lo scudetto a undici punti) che sfiora la vittoria contro uno ZENA solido ma senza acuti.
L´AU MAMMUTH rivitalizzata dal ritorno del suo carismatico presidente procede con il vento in poppa e porta a casa la seconda vittoria consecutiva e si tira fuori dalla zona retrocessione: un gran colpaccio e tanti saluti alla SELECAO sprofondato al posto di fani.
Infine, da ultima, ma non mento interessante la sfida tra le due pericolanti HAJDUK PREGANZIOL e SPORTING VV che vede la prima per l´ennesima volta non sfruttare il fattore e casa e nonostante scodellare una bella prestazione contro una altrettanto bel avversario, appunto lo SPORTING VV mai domo e mai remissivo: alla fine e un bel pareggio pieno di rimpianti per entrambe e pure il pubblico pare non credere possibile che le due squadre lottino per non retrocedere, ma cosí e´.
Buon fine 2023 e un fantastico inizio sgasando per il 2024!

8g: PASTICCIOTTO se ne va. Prime vittoria per la SELECAO. AU riordina le fila

natale2023 mu-kvara  acr2023

FC PASTICCIOTTO pare e non semplicemente pare, di non avere intenzione di fermarsi e se ne va via con le sue renne come babbo Natale dopo aver consegnato i regali (pochi) e gli schiaffi ai suoi avversari (tanti): ennesima vittoria contro uno sfidante (AC FIRENZE 1860) che aveva sprezzantemente o orgoglisamente gettato il guanto di sfida e si e´ visto costretto a tornare a casa con la coda tra le gambe, abbanonato dal suo capitano argentino e tradito dal suo sostituto uruguagio (ndr. rispettivamente Lautaro e Sanabria). Che dire di FC PASTICCIOTTO: pur quando non brilla particolarmente, la possenza del suo attacco come quella del suo didietro fa tremare le gambe a molti, compresa la tenuta Rustichelli che si vede costretta ad aumentare la sua produzione del suo prelibatissimo Lambrusco a un euro e 75 centesimi in previsione dei baccali per i futuri festeggiamenti.
Detto della vittoria del PASTICCIOTTO rimane da commentarne la sua fuga dato il mezzo passo falso del GRR inchiodato sul pari, nonostante la rinascita del suo serbo (ndr. Vlahovic), da un Barellik dello SPORTING VV scatenato, e la sconfitta in zona cesarini dell´ATLETICO SAINT GENNARO (che ha venduto cara la pelle, ma a poco e´ servito quando la sorte e la SELECAO ti son contro).
Sconfitta di quest´ultimo decisa da un assist di Kostic al novantesimo e corroborata da un attacco natalizio e dal supporto di Mourinho (che vorrebbe baciare tutti, da Kavara al presidente della SELECAO) della SELECAO che puó cosí degnamente festeggiare il Natale con la prima vittoria della stagione e l´uscita dalla zona restrocessione. E grazie al Covid la SELECAO festeggierá un bel Natale un pó piu al sud di Poznan.
Da incorniciare in questa giornata natalizia il cambio brusco di rotta dell´AU MAMMUTH: pur senza il supporto del suo armatore, il lupo-foca-capitan di mare (orgogliosamente stendendo il simbolo italico), nonché fantapresidente, torna fisicamente al comando della sua ciurma, e dopo una strigliata personale a ciascun membro e la richiesta di aiuto alla vecchia volpe colombiana di Gasperini (ndr Muriel), serra la file e rimette tutto a posto e porta a casa una vittoria sofferta e tirata contro uno ZENA, al dir il vero, poco combattivo, e probabilmente gia´ di fronte ad un piatto di trenette al pesto in riva al mare ligure.
A terminare riguardo al poco edificante pareggio tra un HERTA VERNELLO nella terra di nessuno, ed un HAJDUK PREGANZIOL alla disperata ricerca di punti salvezza, non resta che commentare con le parole di nonno Faustino, dette in uno dei suoi momenti di raffinatezza ideologica: "se la fatica é piú del gusto, molla la fica e attaccati al lambrusco!".

FC PASTICCIOTTO pare e non semplicemente pare, di non avere intenzione di fermarsi e se ne va via con le sue renne come babbo Natale dopo aver consegnato i regali (pochi) e gli schiaffi ai suoi avversari (tanti).

7g: PASTICCIOTTO da bonus. HAJDUK rinato

bonus
Un FC PASTICCIOTTO dalle uova d´oro: pare che la tredicesima in forma sia arrivata in anticipo sull´asse Trento-Lecce e tutti i giocatori, compresi quelli in panchina si son subito dati da fare per monetizzare in bonus punti la mugnificenza della loro coppia presidenziale. Vittoria netta e fuga in testa. Sminuisce la sconfitta il suo rivale SELECAO che giustifica la magra prestazione con una specie di "mi sono scansato": effettivamente i rivali di SELECAO non sono questi ma vanno cercati piú in basso in classifica.
Il secondo titolo di giornata spetta ad un grande HAJDUK PREGANZIOL che di botto si ricorda di essere il campione mancato dello scorso campionato, e grazie a Mimmo & co. pialla il povero AU MAMMUTH al quale il ritorno del suo presidente titolare sulla panchina pare abbia mandato in coompleta confusione la squadra: povero AU MAMMUTH ora relegato al ruolo di fani e nominato ufficialmente squadra piú sfigata del torneo: brutti auspici!
Il resto é tutta una tristezza unitaria di uni a uni manco si fossero messi d´accordo.
Il che tradotto significa vederesi allontanare sempre piú la capolista FC PASTICCIOTTO sia per il campione in carica GRR che per l´outsidere ATLETICO SAINT GENNARO. Significa permanenza nel limbo di centro classifica per ZENA, HERTA VERNELLO e AC FIRENZE. Signiifca farsi pericolosamente avvicinare dalla zona retrocessione per lo SPORTING VV.

6g: Sopra tutto PASTICCIOTTO

fernet
Soprattutto é la capolista FC PASTICCIOTTO che impressiona: si beve come un Fernet Branca il povero ZENA e vola via in testa alla classifica lassú dove nessuno lo tange piú. Squadra olistica (nel senso che é capace di segnare con tanti sui effettivi) e drastica (nel senso che drasticamente dá le botte a quella che sembrava essere la sua antagonista, quello ZENA rivelatosi al fin fine nulla di ché e ancora il cerca di senso correlazionale alla sua débacle).

Tiene il passo con meno clamore ma altrettanta effettivitá il campione GRR, che consolida la sua seconda piazza con la sofferta vittoria sul semi fani AU MAMMUTH nel quale il Vetreter marchigiano non é ancora risucito a generare quell´afflato motivazionale di un ambiente in crisi nera. Ci si chiede, che dirá il suo presidente quando ritornerá in scena?
Infine un gradito ritorno sul gradino piú basso del podio: l´outsider ATLETICO SAINT GENNARO, tornato alla migliore navigazione a vista, si porta a casa l´intera posta nel facile incontro contro il sempre piú fani HAJDUK PREGANZIOL per il quale non val la pena di spendere altre parole. Occasione facile e ghiotta, che il buongustaio dell ATLETICO non si lascia scappare.
Infine da segnalare la buona prova dell HERTA VERNELLO che spazza via le poche motivazione dell SPORTING VV: ancora da vedere se sará o meno un campionato da protagonista per la prima mentre per la seconda pare sempre piú assodato che sará un campionato di sofferenza e a sperare nella salvezza.
Termina la giornata il pareggio tra SELECAO e AC FIRENZE 1860 che scontenta entrambe: la prima per l´espulsione del gigante belga, la seconda per il mancato intervento del fattore casa.  

5g: PASTICCIOTTO prove di fuga. Ruggito dell’AC. VV prima vittoria

duvan amico
FC PASTICCIOTTO spezza le reni al tentativo di resistenza del nuovo fani HAJDUK PREGANZIOL e grazie ad un gran Zapata si porta a casa l’intera posta.
Alle sua spalle mette la freccia un ritrovato GRR che, nonostante Vlahovic, sconfigge e supera in classifica un ATLETICO SAINT GENNARO (oltre allo ZENA) in modalità pilota automatico.
ZENA che dal canto suo si deve ora accontentare del gradino più basso del podio vista la mancata vittoria, e l’ennesimo pareggio (ma pur sempre rimane l’unica squadra invitta del torneo) contro una schizofrenica SELECAO (al capolavoro di Ngonge fanno da contraltare le tante insufficienze in pagella).
Ma il capolavoro di giornata lo copie l’AC FIRENZE 1860: il nostro "amico" va a piallare, con una prestazione al limite della perfezione, un poverino HERTA VERNELLO (per lui non vale il detto "chi trova un amico, trova un tesoro") che viene ridimensionata nelle sue ambizioni.
Infine da celebrare la prima vittoria dello SPORTING VV (che si e’ pure largamente risparmiato) che gli permette d’un sol balzo di non esser più fani e di uscire dalla zona retrocessione. A farne le spese il povero AU MAMMUTH al quale il suo nocchiero portonevense non fa decisamente bene (e si’ che il pareggio ci poteva anche stare se se se).

4g: cade la capolista FC. GRR rinasce. ZENA unico imbattuto 

davis vascello
Si rivede il campione GRR, che di fronte alla capolista FC PASTICCIOTTO sfodera una prestazione da annata passata: sembra il Sinner della coppa Davis, forte in tutti i fondamentali e sicuro nonostante avesse di fronte un forte avversario. E così la giornata propone da subito due grosse novità: la prima sconfitta della capolista e il ritorno del GRR al suo livello.
Il secondo protagonista di giornata é l´HERTA VERNELLO che sconfigge nettamente l´AU MAMMUTH: AU MAMMUTH timonato dal suo capitano in seconda, il famoso nocchiero dei MOSCIOLI, che putroppo va a portare il vascello sugli scogli della sconfitta invece che verso la boa del traguardo: speriamo che il primo capitano del vascello AU MAMMUTH piloti il suo vascello verso il mare caraibico invece.
Per il resto nulla di invariato dato che le restanti partite si sono chiuse su pareggi:
Pareggia il forte ZENA contro un gagliardo AC FIRENZE 1860, e perde così la ghiotta occasione di riprendesi la vetta della classifica, ma perlomeno rimane l'unica squadra imbattuta del torneo. AC FIRENZE invece ancora da decifrare se sia in ritardo sulla lotta scudetto o se sia avvantaggiato nella lotta per la salvezza.
Pareggio tra le pericolanti SELECAO e HAJDUK PREGANZIOL che non accontenta nessuna delle due squadre ma, allo stesso tempo, non scontenta nessuno.
Atletico parggio pure tra la outsider ATLETICO SAINT GENNARO che si mantiene sul gradino piú basso del podio e un ATLETICO VV che non riesce a scrollarsi si dosso il titolo di fani.

3g: FC solo al comando. SAINT GENNARO vola. 3 volte AU

 sss 123

FC PASTICCIOTTO vola solo al comnado. Beh, vola é una parola grossa, diciamo, svolazza. Vittoria in stile Allegri, a corto muso contro uno SPORTING VV in caduta libera e nuovo fani. Svolazzata che comunque basta per potersi godere un primato in solitaria che per l´FC PASTICCIOTTO é pur giá tanta roba.
Non tiene il passo dell´FC PASTICCIOTTO, l´italico ZENA fermato sul pareggio da un cocciutamente resiliente e formichina HAJDUK PREGANZIOL: tutto fa musina, in questo tempi di vacche madre, pare abbia affermato il suo presidente. ZENA invece si morde un po´ le mani per una facile vittoria gettata al vento oltre a dover ora vedere le terga dei pasticciotti.
Sul gradino piú basso del podio ecco la squadra di giornata, il novizio ATLETICO SAINT GENNARO: nel duello del suino, il bel sanguinotto al forno con il sangue gennarino ha la meglio sul morbido prosciutto dell´herta-schinken dell´HERTA VERNELLO. Bella partita ma la posta piena va all´ATLETICO SAINT GENNARO mentre all´HERTA VERNELLO rimangono solo il bel gioco e i complimenti della stampa.
E che dire dell´AU MAMMUTH: la sua squadra regala una benaugurante vittoria al suo fantapresidente in rotta verso i Caraibi. Pare che l´aria (o la frittura mista di pesce?) delle Canarie abbia potenziato la squadra, che visto che ne un gol, né due goals erano stati sufficienti per portare a casa qualche punto, si sforza di farne almeno tre che risultano piú che mai sufficienti (addiritttua ridondanti) per far fuori un AC FIRENZE 1860 piccolo piccolo e inverosilmente scarico.
Termina la giornata il disonesto pareggio tra un GRR che é solo coniglio-da-cilindro-Dimarco e una SELECAO che stenta a ingranare e si tiene stretta l´assist all´eurogoal di Dimarco fatto dal suo Mkhitaryan.

2g: ZENA e FC soli al comando. San Genna´ fa u miracolo

zena genna
ZENA, ZENA incomprensibilmente incontentabile ma saracasticamente vincente: e che vincente! Vincente contro il campione in carica che si auto prospetta un campionato di sofferenza: undestatement? Invece ZENA, pur lamentandosi che avrebbe meritato di piú, si porta meritatamente da solo al comando, come Coppi sul Turchino.
Non molla la testa in compagnia dello ZENA, l´FC PASTICCIOTTO che con meno splendore ma ugualmente efficientemente fa il bottino pieno a spese di un HERTA VERNELLO che giustamente si lamenta per il culo mancato (con 65,5 é ufficialmente autorizzato).
Sul gadino piú basso del podio si accomoda un AC FIRENZE savaltosi per il rotto della cuffia (della quale in Toscana avrebbero veramente bisogno al momento per nuotare fuori dal Bisenzio) da una quasi certa sconfitta ad opera di un incomprensibile ma non disdegnabile, per quanto ancora molto illegibile, HAJDUK PREGANZIOL che raccoglie il sup primo punticino in campionato ed abbandona il posto di fani.
Posto di fani sul quale si insedia a pieno titolo l´AU MAMMUTH piallato (per la seconda il volta in questo inizio di campionato) dalla squadra outsider, il nuovo ATLETICO SAINT GENNARO. In effetti, san Genna´ a fatto u miracolo e l´atletico si alza e comincia a correre come Lazzaro.
Termina la giornata l´onesto pareggio nel derby delle calabrie tra la casata dall´antica nobiltá dei duchi di Pizzo Calabro della SELECAO e quella della nuova nobiltá dei marchesi di Vibo Valentia dell´ATLETICO VV.


1g: Chi sono i BUONI e chi i CATTIVI, chi sono i BELLI e chi i BRUTTI: FC PASTICCIOTTO e ZENA sicuramente tra i primi

buoniecattivi belliebrutti
O buono o cattivo. O bello o brutto. 
O dentro o fuori. O bianco o nero. O alto o basso. O primo o ultimo: questo e’ il verdetto della prima giornata del nuovo fantacampionato 2023/24 iniziato con il piú grande ritardo di tutta la storia WLF.
Tra le squadre belle, buone, vincenti e prime spicca soprattutto il pandemico FC PASTICCIOTTO, che nonostante la positività al covid, lancia al galoppo i suoi cavalli di razza francesi (Giroud) e nordici (Gudmundsson) accompagnati da un puledro purosangue patagone (Soulè) sbanca il banco del fantacalcio.
Non da meno il cavallo di razza purosangue italica (con la versione italiana di Ibra – Scamacca -, il nuovo cha avanza Colpani, e il Buongiorno che si vede da Torino) dello ZENA che inanella una prestazione da incorniciare.
Nella prima categoria rientra pure il campione in carica GRR  (grazie soprattutto all’Inter J) e l’HERTA VERNELLO abilmente guidata dal giovane presidente in fieri, Francesco.
Rientra nominalmente nelle prima categoria, pure l’AC FIRENZE 1860 grazie più che altro allo scansarsi del nuovo che avanza ATLETCO SAINT GENNARO che da buona matricola non vuole inimicarsi il gotha degli dei del fantacalcio.
Solo per dovere di completezza nominiamo i cinque cattivi, brutti e perdenti AU MAMMUTH (avrebbe meritato almeno il purgatorio, ma si ritrova invece all’inferno), SPORTING VV, SELECAO, HAJDUK PREGANZIOL (il primo fani) e appunto la matricola ATLETICO SAINT GENNARO.