La Gazzetta della LegaWlf.com

   Home   Calcio   Calciomercato   Motori  Ciclismo   Tennis   Motori
 Legawlf   Probabili Formazioni   Tempo reale   Serie A   Nazionale   Serie B
l


prossima formazia a:

legawlf@legawlf.com


Qualificazioni coppa cabbana

giro2018
Il campione AC FIRENZE 1860 e la squadra rivelazione di queste ultime giornate, l´HAJDUK PREGANZIOL si qualificano meritatamente per la finale con un chiaro distacco sulle altre squadre. Evidentemente hanno incontrato la scritta della foto sulla loro strada e sono immediatamente partiti in fuga, con tanti saluti al resto del gruppo.
La finalina attende la squadra del gradino piú basso del podio, MELE MARCE e il mai domo GRR.
Non riesce a predersi la rinivicita la SELECAO che nonostante una discreta prestazioe poco puó nei confronti delle due finaliste di sopra.
Male i retrocessi MELINDA e TORTUGA e a sorpresa anche il BLACK TIGER di uno spento CR7 cosí come uno sgasato MOSCIOLI evidentemente appagato dalla salvezza anticipata.
AU MAMMUTH, ZENA e VVNN senza infamia ne lode: fanno il loro compitino ma non basta per emergere dall´anonimato.

33g: AC umilia la SELECAO e si laurea campione - VVNN e MELINDA raggiungono TORTUGA all´inferno

 alea Alea iacta est!

Lo "spareggio" scudetto non ha storia; il, a detta di molti, "predestinato", AC FIRENZE 1860 annienta, distrugge, annichilisce, impolverisce, atomizza la SELECAO e la supera sul fil di lana aggiungicandosi cosí (meritatamente va detto) lo scudetto 2018/19. Il quinto complessivo della sua lunga storia che lo rende la Juventus della legaWLF alias la squadre piú vincente della legaWLF.
Amarezza in casa SELECAO, ma poco rammarico visto che in questa "finalina" non c´é mai stata veramente storia. A mente fredda rimane comunque il merito di una rimonta pazzesca: dal posto di fani a Novembre fino al sorpasso di Febbraio, non é da tutti: brava SELECAO.

Completa il podio di questo campionato la squadra abbonata al bronzo, alias le MELE MARCE che nonostante una immeritata sconfitta contro lo ZENA rimangono sul podio.
Bravo lo ZENA che chiude un girone finale sgasando alla grande e con la seconda migliore media dopo il campione: lontani i brutti incubi di retrocessione di metá campionato.

Avvincente pure la lotta per la retrocessione:

L´HAJDUK PREGANZIOL conferma il suo risveglio tardo primaverile e ha la meglio nello spareggio salvezza contro un modesto VVNN. Peccato per quest´ultimo che chiude, come di consueto nelle ultime posizioni, benché a due giornate dalla fine fosse stato virtualmente salvo. Sic transit gloria mundi!

Piú combattuta la sfida a distanza tra AU MAMMUTH e MELINDA che vede ridere il primo e piangere il secondo.
Una vittoria tirata ma sufficiente contro il da molto retrocesso TORTUGA MARINA, dell´AU MAMMUTH premia una rincorsa che, a detta dei bookmakers veniva data 1 a 100, riuscita giusta giusta fino al quart´ultimo posto.
Si mangia le mani il MELINDA che non riesce, nonostante l´abbondanza di mele (ben tre), a sconfiggere il solido GRR che gioca rilassato e in scioltezza dopo il traguardo della salvezza raggiunto antetempo. Brutta stagione quell del MELINDA partito con ben altri propositi, arrivato a competer per un pezzo di stagione per lo scudetto e terminato tristemente in B dopo un girone di finale catastrofale. Provvedimenti verranno subito presi per riportare il MELINDA in auge, tanto che é stata annunciata un´attessima conferenza dove verrá presnata la nuova societá (ci sará forse l´ingresso di capitale arabo o una iniezione cinese?).

Termina la giornata il pareggio nella partita esibizione tra BLACK TIGER e MOSCIOLI con tifosi, bambini, nani e ballerine (che tanto sarebbe piaciuta al povero De Michelis) a far una pacifica invasione di campo a fine partita.

32g: SELECAO ha il match point. HAJDUK tenta di defilarsi dalla lotta salvezza

matchpoint     4

Lo scudetto sembra prender la strada di Perugia giacché la SELECAO migliora di giornata in giornata mentre l’AC FIRENZE 1860 sembra un lontan parente di quello che spadroneggiava nella prima parte di campionato.
SELECAO, infatti, stravince nel derby calabro contro il VVNN e porta a casa l’intera posta. Non fa altrettanto l’AC FIRENZE 1860 che non va oltra un misero e triste pareggino contro l’oramai appagato GRR.
Il che significa che l’incontro SELECAO-AC FIRENZE 1860 della prossima e ultima giornata risulta una sorta di spareggio scudetto con due risultati utili su tre per la SELECAO. In sostanza la SELECAO serve per il match point; l’AC FIRENZE può sol sperare che Zapata non infierisca e che Immobile s’improvviso si ritrovi (magari coadiuvato da Correa e Belotti) e che lo stra-tri-valutato giovincello Kean renda conto del suo investimento.
Il terzo incomodo, le MELE MARCE, fanno la loro parte vincendo contro i belli addormentati MOSCIOLI: ma fatal fu la sconfitta della giornata precedente! Quello che le MELE MARCE possono sperare è solo in un onorevole secondo posto (comunque oro colato visto le premesse a inizio girone finale!).
La lotta in basso rimane accesa e aperta.
Ad aver le carte migliori è al momento l’HAJDUK PREGANZIOL che con un inasperato risveglio primaverile della difesa disarma le velleità del MELINDA e lo sorpassa in classifica.
Pareggio invece per l’AU MAMMUTH (contro il solito Ronaldo BLACK TIGER) che gli permette di affiancare MELINDA e VVNN per la volata finale della prossima e ultima giornata. Qui rimane tutto aperto, anche la possibilità di un eventuale spareggio o di una classifica avulsa.
Da porre l’accento, inoltre, sulla bella partita messa in campo da ZENA e TORUGA MARINA nella quale, lo ZENA ha la meglio grazie al solito vecchio Quaglia su un TORTUGA MARINA che onora fino in fondo il campionato con una prestazione, che se ne avesse fatte tante altre così non starebbe dove sta ora.

Riassumendo tutto rimandato alla prossima giornata.
In evidenza lo “spareggio” SELECAO-AC FIRENZE.
E gli scontri decisivi per la B, HAJDUK-VVNN, GRR-MELINDA e TORTUGA MARINA – AU MAMMUTH
Tutto a iniziare dalle 15h00 di Sabato 11.05.
E che vinca chi ha più culo.

31g: Il terzetto si fa duetto (le MELE perdono il treno scudetto). Saverio traghetta il GRR su yatch di lusso alla salvezza

treno_perso         yatch
Il terzetto di testa si trasforma in un tandem SELECAO-AC FIRENZE 1860. Perdono infatti il treno le MELE MARCE dopo una prestazione obrobriosa giustamente punita dal pimpante BLACK CR7.
Vincono invece le altre due e prendono il largo: vince la SELECAO contro uno spento MELINDA; vince un po` più a fatica, l’AC FIRENZE 1860 che recupera nel finale sul VVNN.

Ma i titoloni di oggi vanno al traghettatore del GRR, noto all’anagrafe con il nome di Saverio alias co-presidente emergente del GRANDUCATO RERI BERI, che con una prova maiuscola contro lo sbandato HAJDUK PREGANZIOL, porta il suo panfilo con la sua bella ciurma nelle chiare, fresche e dolci acque della baia della salvezza: e via a champagne, ostriche, caviale, ananas e tuca tuca!
In maniera meno spettacolare ma ugualmente efficiente lo ZENA, con una prova al doppio-triplo mezzo punto. porta meritatamente a casa i tre punti contro l’AU MAMMUTH che significano salvezza anticipata.
Salvezza che festeggiano pure i MOSCIOLI che resistono all’orgoglioso ritorno del TORTUGA MARINA e incassano un punticino; poco, ma quanto basta per mandare la squadra in vacanza anticipata.
Adesso ai presidenti delle tre squadre savatesi (MOSCIOLI, ZENA e GRR) spetta il duro compito di sganciare il meritatissimo premio salvezza ai loro 25 giocatori per il difficilmente pronosticabile traguardo.

Bocce ferme invece in basso: perdono tutte e quattro (HAJDUK PREGANZIOL, AU MAMMUTH, VVNN e MELINDA) le non-pretendenti ai rimanenti due posti per la retrocessione e il giudizio é rimandato perlomeno alla prossima giornata.
 

30g: terzetto babluziente al comando. MELINDA da paura. TORTUGA MARINA in B!

Un incredibile terzetto al comando a una manciata di giornate dal termine; non si era mai visto! Ma invece che corre il terzetto fa a gara a chi va piú piano senza mettere giú il piede dalla bici: perde infatti la SELECAO con il GRR. Rimedia solo un punto triste l´AC FIRENZE 1860 con il triste HAJUDUK PREGANZIOL. Un po´ meglio l´outsider MELE MARCE che sfiora la vittoria con un combattiva TORTUGA MARINA  (putrtoppo ormai é troppo tardi per evitare la B!).
Lo screttro di re di giornata va ad uno strepitoso MELINDA che stravince con il VVNN tirandosi momentaneamente fuori dal pantano della B.
Vincono bene in rimonta i MOSCIOLI sullo sfortunao AU MAMMUTH.
Vince di giustezza il BLACK TIGER su l´allenatore da "mezzo punto" dello ZENA.


recupero 22g: De Paul spodesta la ex capolista AC FIRENZE 1860

Quello che non credi succede: la predestinata Selecao pareggia una partita persa. Grazie al rigore sbagliato del suo ormai ex - De Paul la SELECAO recupera un pareggio insperato e d´un colpo solo l´1-3 si trasfomra in un 2-2 e recupera 3 punti sull´AC FIRENZE 1850 che vuole dire nuova capolista: viva Zapata e viva la leader SELECAO.
Il resto delle partite, a parte aggiustamenti del punteggio rimane invariato nella sostanza
!

29g: SELECAO e MELE braccano la  capolista.  ZENA spadroneggia

fiatocollo Ennesima empasse della capolista AC FIRENZE 1860 che con una prestazione anonima consente ad un MELE MARCE niente piú che accettabile di portarsi a casa l´intera posta. Ringrazia sentitamente la SELECAO al 100% che pialla senze remore né pudore il simil-Chievo TORTUGA MARINA tenuto in vita solo dalla scienza dei seguaci di Fourier e compagnia.
E sente oramai il fiato sul collo la capolista ... si attende una reazione!
Ma la piú bella e perfida vittoria di giornata spetta allo ZENA che maramaldeggia con il povero VVNN al quale nulla si può rimproverare se non la sfortuna di incontrare questo maledetto (fantacalcisticamente parlando) xenese.
Per il resto non basta al BLACK TIGER il solito Kean al posto del molienaro malato immaginario CR7 che non va altro il pareggio control il GRR che fa della consisteza la sua arma forte.
Si temono e si rispettano oppure e stata solo la paura di perdere, fatto é, che le porte di AU MAMMUTH e MELINDA rimangono entrambe inviolate mantenendo cosí aperte le speranze (e le paure) di salvezza.
Porta a casa un punto d´oro l´HAJDUK PREGANZIOL che gli permette di restare agganciato al trenino MELINDA-HAJDUK-AU-VVNN (in partenza per la salvezza con solo DUE partenze giornaliere), grazie a dei mosci (soprattutto in attacco) MOSCIOLI. 


28g: AC stenta ma le inseguitrici si scannano. TIGER splende anche senza CR7

Passaggio a vuoto della capolista AC FIRENZE 1860 che non riesce a vincere contro il fani TORTUGA MARINA. 
Ma crolla incredibilmente in zona cesarini la seconda MELE MARCE sconfitta allo scadere dalla SELECAO grazie al harakiri di bani. 
Morale AC guadagna un punto sulla, ora, coppia di fatto di antagoniste MELE e SELECAO. 
Splende di luce propria il BLACK TIGER che maltratta il già maltrattato HAJDUK PREGANZIOL che sprofonda cosi in zona retrocessione. 
Zona retrocessione dalla quale esce elegantemente l´AU MAMMUTH con la lungimirante vittoria su l´efficiente VVNN. 
Vittoria pure per un tonico (anche senza gin) ZENA che inguaia il già inguaiato MELINDA ( stavolta Pinamonti non basta)..
Ci piacciono inoltre questi vincenti MOSCIOLI che nonostante un po’ di casino in campo pescano meritatamente il jolly dalla acutezza del suo presidente e regolano cosi il GRR: posizione tranquilla per entrambe ora. 

27g: Fortissimo l´AC FIRENZE, ma le MELE non mollano. Mamma mia che VVNN! La riserva d´ufficio al potere

sagome
L´AC FIRENZE 1860 dà un chiaro segno ai rivali su chi comanda: nonostante l´ottima prestazione, il suo avversario AU MAMMUTH si deve arrendere al mezzo punto e alla legge di chi comanda, cioé l´AC FIRENZE 1860. Ma dietro le MELE MARCE non mollano e vincono facilmente grazie, anche, alla pessima prova dell´HAJDUK PREGANZIOL.
Fa spicco in questa giornata il partitone del VVNN grazie al suo Il-Pe-Fa, il suo attacco stellare, Ilicic-Petagna-Farias, da paura, ache solo a scriverlo! Annientato il BLACK TIGER nonostante il surrogato di Ronaldo faccia quasi meglio del surrogante.
Vince bene la SELECAO sullo ZENA. Vince pure il GRR nonostante la smemoratezza, ma quando si gioca con il fani (TORTUGA MARINA) é tutto piú facile.
Strappano (o rubano?) un pareggio i MOSCIOLI ad un MELINDA finalmente all´altezza.
Ma il vero protagonista di giornata é la riserva d´ufficio - fotografata in un suo atteggamento solitamente tipico in panchina assieme alle sue amiche sagome di cartone - che entra (o meglio entrerebbe) in quasi tutte le partite (6 squadre du 12), se non fosse per i MOSCIOLI dove addirittura si rifiuta di scendere in campo: adesso se pure le riserve d´ufficio iniziano a sciperare, ma in che mondo viviamo, non c´é piú la mezza stagione, si stava meglio quando si stava peggio.

26g: si riapre il campionato?

Caplista AC FIRENZE 1860 inaspettatamente sconfitta da il surrogato di CR7, il nuovo Balotelli, il Wunderkind della U19, Kean di BLACK TIGER. BLACK TIGER che assieme alle vincenti SELECAO (vincitori su degli onesti am un sabbiosi MOSCIOLI) e soprattutto MELE MARCE (che regola facile uno sbalestrato MELINDA) accorciano dulla capolista.
Degna di menzione é pure l´ottima prova della ZENA che sfortunatamente trova sulla sua strada il non trascendentale ma invincibile in questo girone finale HAJDUK PREGANZIOL.
A reti bianche il derby pugliese tra GRR e AU.
Poche emozioni pure tra il fani TORTUGA e il VVNN.

25g: AC recidivamente vincente. ZENA e VVNN sono tosti. Panchine d´oro in questa lega 

panchina

AC FIRENZE 1860 ci ricasca. Dopo aver vinto per la sua prima volta con un punteggio al di sotto della decenza per la prima volta in vita sua (ipse dixit) si ripete anche questa giornata contro un imbabolato MELINDA: effetto juventus forse? Puó essere, in ogni caso Perotti dell´AC che entra e batte il rigore (segnandolo) che altrimenti avrebbe tirato Dzeko del Melinda sa pure un po´di beffa. Ma si sa, quest´anno é l´anno dell´AC.
Ciononostante non mollano le MELE MARCE che regolano senza impantanarsi nei mezzo punti uno spuntato AU MAMMUTH.
Alla terza forza SELECAO, invece, scivola il mouse al momento di compilar la formazione dimodoché tutti i giocatori andati a segno passano da titolari a riserve (ben quattro goals in panchina, dico, quattro e non in tribuna). Ringrazia l´avversario HAJDUK PREGANZIOL e porta a casa l´ennesimo punticino nella sua politica di formichina verso un sogno di salvezza.
Piú in generale tutta la giornata é stata caratterizzata da goals lasciati in panchina: la conta finale parla di 15!
Ma i titoli di giornata sono per uno splendido ZENA che pialla i MOSCIOLI nonostante il portiere (Musso) o forse proprio per il portiere (Sirigu).
Non da me é il mai banale VVNN che sorprende il suo avversario GRR con una signora prestazione, mentre il GRR incappa risente dello stesso sbalzo subito pure dalla SELECAO: forse una scossa di terremoto nel centro italia?
Infine il BLACK Tiger dimostra di non essere solo CR7 e strapazza il desaperecido TORTUGA MARINA che quasi non vede piú la luce in fondo al pozzo della B.

24g: la vendetta del gallo

ilgallo

Il gallo suona sempre due volte come le reti piovute nella porta della squadra che, prima che lui cantasse, lo rinnegò, vale a dire i MOSCIOLI. Raccoglie così i frutti di un prezioso recupero la capolista AC FIRENZE 1860 sempre più prima: quest’anno per magia tutta quello che tocca si trasforma in oro.
Perdono invece terreno le MELE MARCE che non riescono ad approfittare della porta aperta lasciata dal modesto VVNN sempre più in odore di retrocessione.
Si rifà invece sotto non solo zapatiana SELECAO in una bella partita con il BLACK TIGER vittima del tournover della champions league.
Si fa entusiasmante la lotta per la retrocessione nella quale pare aver il destino segnato un demotivato TORTUGA MARINA che si lascia prendere a sassate da una MELINDA finalmente tornato alla vittoria dopo un periodaccio.
AU MAMMUTH strappa in extremis un pareggio (contraddicendo alla legge del mezzo punto che lo attanaglia ultimamente) ad un pimpante HAJDUK PREGANZIOL inguaiando in un colpo solo almeno altre tre squadre (HAJDUK, MELINDA e ZENA) nella lotta per la salvezza.
ZENA subisce il risveglio ante-primaverile del GRR che ora può puntare sull’aiuto di Ranieri nel rigenerare il suo Schick(sal).


23g: ZENA tenta di bloccare la capolista. Crisi MELINDA

ZENA sfiora il colpaccio dopo una grande partita, con la capolista AC FIRENZE 1860 ma alla fine si vede raggiunta su un insoddisfacente pareggio ad alta quota.
Ne approfittano le MELE MARCE che accorciano a 5 punti sulla capolista battento di misura il GRR.
Vittorie di misura pure per i MOSCIOLI con il VVNN e soprattutto del BLACK TIGER che pur senza CR7 inguaiano il MELINDA alla settima sconfitta consecutiva e precipitati dal secondo posto in zona retrocessione.
Pareggio con impegno tra AU MAMMUTH e SELECAO e con meno tra TORTUGA e HAJDUK.


22g: AC vince e vola via. VVNN comunque sempre protagonista. Le BARESI non s´incagliano. 

EfeMurat
"E´ proprio l´anno dell´AC FIRENZE 1860" come dicono tutti. Nei momenti che contano esce sempre e vince, quasi stravince con il "vorrei ma non posso" SELECAO che chiude prebabimente qui i suoi sogni di gloria. Oramai 8 punti dalla capolista AC che vola via.
SELECAO perder pure il secondo posto occupato ora dalle MELE MARCE polacche che strappano un punticino ad uno ZENA conservativo.
Ma i botti di giornata sono explosi nella spiaggia Pane e Pomodoro di Bari che non sono serviti a liberare la Efe Murat incagliata sull´arenile ma in compenso hanno proettato il GRR e l´AU MAMMUTH in orbita: vola il GRR sulle ali di un centrocampo da paura fa Apfelmuss di un MELINDA ancora in preda ai tweet di Wanda ed ora scivolato a un passo dalla serie B; vola pure l´AU MAMMUTH che schiaffeggia una TORTUGA MARINA a corto di idee e goals e paurosamente sempre piú fani.
Infine fa sempre notizia il VVNN: questo volta con una formazione futuribile tenta il colpaccio che putroppo non funziona (ma almeno la formazione é giá bella che fatta per la prossima giornata): l´avversario HAJDUK PREGANZIOL ringrazia e porta a casa (i 3 punti).
Infine pareggio mediocre tra BLACK TIGER e MOSCIOLI che comunque regala un punticino prezioso ad entrambe, che in questa lotta retrocessione accesa non é mai male. 

21g: VVNN stavolta non si scansa, anzi! BARI docet! Piacciono le MELE (in)divolate polacche

matarrese 

Gongola l´AC FIRENZE 1860; mastica amaro la SELECAO. Due facce della stessa medaglia di una giornata che ha bocciato le prime e riaccorciato la classifica (AU MAMMUTH per lo scudetto?). Una giornata che sembrava favorevole sulla carta all´inseguitrice SELECAO nei confronti della capolista AC FIRENZE 1860 si e´ trasformata in un nulla di fatto: sconfitta per entrambe e palla al cento in vista dello scontro diretto della prossima giornata.
Sorprende il fatto che quello stesso VVNN che si era scansato la giornata precedente per far passare la capolista abbia sfoderato una prestazione orgogliossa e sconfitto senza appello la lanciata SELECAO: sará forse l´aria del derby. fatto é che VVNN fa due su due negli scontri diretti.
Era iniziata male ed é finita peggio la giornata della capolista, pure lei sconfitta! Ma alla fine, mal comune (con la SELECAO), mezzo gaudio! Vantaggio immutato sui rivoluzionari di Zapata e una giornata in meno. La sconfitta dell´AC ha la forma del missile che Kolarov scarica in porta (come fosse la faccia dell´AC) per conto del GRNDUCATO RERI BERI e di una prestazione al di sopra delle aspettative pure dal pubblico (non ce ne vogliano le creti e le cinte senesi) barese. BARI oggi e´la scuola del calcio, l`abc delle geometrie del rettangolo verde, la capitale della cultura sbaeonara (ndr "venetismo) che Matera ci gli fa un baffo; sembra quasi siano tornati i tempi del boema di Foggia o del figliol prodigo e prodigio di Bari vecchia o del regno dei Matarrese (a proposito che fine hanno fatto?)..
BARI infatti ci presenta l´altra sorpresa di giornata, quell´AU MAMMUTH che non poco fa era fani ed ora vola trascinando con se come Gulliver tutte le navi della altre squadre in lotta per la retrocessione (eccezion fatto per il TORTUGA MARINA sempre piú fani e sconfitto dallo ZENA che fa il suo bravo compitino da 6+: ma il ragazzo ha ben altra potenzialitá che non tira fuori... anzi sono due giornata che non le tira fuori) vince, stravince e convince pubblico, giuria e amici della pallacorda con una perentoria vittoria con le tigri del BLACK TIGER che son solo CR7 e nulla piú.
Fanno bellissima figura, messe sulla credenza in un bel piatto d´argento le MELE non piú MARCE bensí ben mature e pronte a lanciare la sfida alla capolista: vittoria bum bum (grazie al polacco ancora piú indiavolato da quando é passato al diavolo) e bum ai poveri MOSCIOLIni - ancora sotto l´effetto Caicedo solo che stavolta era il Caicedo vero :-) - e secondo postoo raggiunto in comproprietá con la SELECAO. Per chiudere la non spettacolare ma neppure rubata vittoria di un onesto lavoratore HAJDUK PREGANZIOL contro un MELINDA portato allo sbando da Uuuanda: probabilmente il grosso problema del MELINDA e´la lotta per l´attibuzione della fascia di capitano tra melinda nord e melinda sud. 

20g: 3 magico: VVNN (1) si scansa dalla capolista AC (2), ma SELECAO (3) non molla. MOSCIOLI 3 volte felice (vitttoria-Inter-Caicedo)

vonn
Impresona della capolista AC FIRENZE 1860 che 
nonostante una bruttissima partita e prestazione riesce a portare a casa una vittoria solo grazie all´aiuto dell´avversario VVNN che si scansa opportunamente schierando, o meglio non schierando, una squadra piena di sagome di cartone: "e´ proprio l´anno dell´AC FIRENZE 1860" esclama sconsolto il presidente dell´antagonista SELECAO. SELECAO che, per non sbagliare, contiuna inarrestata a suon di vittorie la scalata verso la vetta. SELECAO infatti ha la meglio su un combattivo MELINDA che putroppo, non ha fiducia nella né nell´anatolia né in Allegri. Tu quoque...urla dalla tomba l´avvocato Agnelli!
Alle spalle di quello che ormai, possiamo definire il duello scudetto, la lotta per la piazza d´onore (come per la Vonn nel giorno della chiusura della sua carriera) viene decisa dallo sventurato autogoal di Ceppitelli che regala la vittoria alle MELE MARCE dopo una combattuta partita con CR7 ei suoi fratelli, alias il BLACK TIGER.
I titoli di giornata sono peró per i MOSCIOLI che umiliano senza rispetto il nuovo fani TORTUGA MARINA: ma a dirla tutta la mossa alla Caicedo li aveva proiettati come favoriti di giornata giá dal giovedí (per non parlare di Lautaro che riscatta l´Inter e evita di umiliare ulteriormente il suo povero avversario). Insomma una grande giornata per i MOSCIOLI.
In basso la lotta salvezza impazza. Detto della sconfitta del TORTUGA MARINA, la stessa sorte tocca all´AU MAMMUTH che si lasciano provocare dallo ZENA, senza il solito apporto del Quaglia-bomber - da quando glielo hanno gufato - e sbaglia la formazione e prende ofani per ani quando di Ci- si tratta!
Pareggino che sa piú di punto guadagnato che di due punti persi per l´HAJDUK PREGANZIOL contro un onesto GRR che mantiene aperte speranze di salvezza per il primo e patemi di retrocessione per il secondo. 

19g: continua la rincorsa della SELECAO. TIGER e ZENA botte da orbi. TORTUGA nuovo fani

patata bollente

Questa SELECAO non si ferma più: strapazzato un sottomesso GRR (anzi grr grr grr) senza pudore e via alla caccia della capolista AC FIRENZE 1860.
Capolista che rischia grosso sul campetto di Preganziol contro l’HAJDUK PREGANZIOL ma alla fine porta a casa la pellaccia e un punticino grazie ai boys di Gasperini.
Tiene il passo della SELECAO un redivivo BLACK TIGER che in una partita da botta da orbi contro lo ZENA ha la meglio grazie a CR7 e alle carenze (leggasi insufficienze) dello ZENA.
Continua la crisi del MELINDA sconfitto addirittura dal VVNN dei miracoli: addirittura settimo in classifica!!!
Nella lotta alla salvezza è bagarre pura.
Un rinato AU MAMMUTH, alla seconda vittoria, questa volta facile facile nonostante qualche patema post domenicale, contro degli sbiaditi e privi di idee MOSCIOLI, riaggancia il pieno il gruppo in lotta per la salvezza. AU MAMMUTH forma ora un terzetto con l’HAJDUK PREGANZIOL, di cui sopra, e l’abbandonato TORTUGA MARINA (lasciato prima dal pipita e ora da Marechiaro.... sembra quasi un fuggi fuggi scappiamo prima che al barca affondi) che rimedia in qualche modo un pareggio con MELA MARCE sempre più polacche.
E per via della fantamedia AU MAMMUTH può, finalmente dopo molte giornate, passare la patata bollente (vedi foto) di fani nelle mani tremolanti del TORTUGA MARINA

18g: le MELE fermano la capolista AC. AU MAMMUTH non è finito!

Le MELE MARCE del dopo Piatek hanno nettamente la meglio su un AC non malvagio ma non all´altezza delle sue precedenti prestazioni: MELE invece concrete e effettive e micidiali soprattutto a centrocampo.
Non ne approfitta peró il MELINDA che da una parte sbaglia completamente la formazione e dall´altra incontra un AU MAMMUTH che non ti aspetti: bello, alto, elegante e con occhi un po´ cianotici sotterra le attonite MELINDE. E con questa vittoria l´AU MAMMUTH da un forte segnale ai suoi avversari: per la lotta retrocessione non è ancora deciso nulla, soprattutto il fani!
Perdono infatti sia il TORTUGA MARINA, tradite dall´uomo di :-( m..a, contro una inarrestabile SELECAO ora alle spalle della capolista, sia l´HAJDUK PREGANZIOL disastroso nel suo match contro degli onesti MOSCIOLI. Ed ora la lotta per la retrocessione è sempre piú accesa!
Rimedia un insperato punticino il VVNN (che cosí esce dalla zona retrocessione) nell´incontro con lo ZENA del recodman Quagliarella: ZENA che fa tutto da solo, crea e distrugge quello che ha creato nel giro di poche ore!
Chiude la giornata il pareggio tra il BLACK TIGER del ritrovato CR7 e il GRR che lui il portiere ce l´ha, a differenza del suo avversario 😊

17g: AC riprende da dove aveva terminato il 2018. ZENA martella. SELECAO urla viva Zapata

zapata

La capolista AC FIRENZE 1860 riprende nel 2019 il lavoro non terminato nel 2018, e non solo! Esagera addirittua e in modo quasi amorale piazza il record di punti del torneo e annienta le povere TORTUGA MARINA caduto con questa sconfitta in zona retrocessione.
E con questa vittorua piazza un allungo, che potrebbe risultare decisivo sulla seconda MELINDA.
Il povero MELINDA, infatti, nonstamte un prestazione piu´che degna incontra il terminator ZENA che martella martella martella sulla testa, "come zoccoli di infermiera" (direbbe Luca) sulla testa del povero MELINDA fino a ridurlo alla ragione, e costringerlo ad arrendersi. E con il capocannoierea Quagliarella che segna ininterrottamente da 10 giornate il passo decisivo per restare fuori, dopo esserne uscito, dalla zona retrocessione sembra ormai intrappreso.
Ma l´evento di giornata é da cercare a in Messico, provincia di Perugia, dove al grido di "viva la revolution", "viva Zapata" la SELECAO si lancia sul corpo delle povere MELE MARCE e le rinduce in Apfelkompot. E con un Zapata in formato superman la scalata al potere della vetta della classifica dei campesinos della SELECAO sembra non irrealistica: e pensare che poche giornate fa era in zona retrocessione e ora é ad un passo dal podio: Wahnsinn!!!
Un dramma si consuma in casa del sempre piú fani AU MAMMUTH che vede sfumare una toccasana vittoria contro la diretta rivale VVNN laquale, al 99 dopo interminabili 9 minuti di recupero, pareggia un partita che sembrava persa. Comportamento che non é nuovo per il VVNN e che sembra essere la sola soluzione addottata per terntare una difficile salvezza.
Altro dramma in formato minore per i MOSCIOLI traditi dalla sorte e dalla poderosa difesa del GRR che sa lanciarsi in micidiali contropiedi fatali per i MOSCIOLI.
Chiude la giornata la meritata vittoria dell´HAJDUK PREGANZIOL a spese di n BLACK TIGER tadito proprio da quello che doveva essere il suo cavallo vincente, CR7.

16g: AC cancella i dubbi e riprende la corsa. Sorpresa VVNN. Pazze MELE MARCE

vvnn

La capolista AC FIRENZE 1860 mette a tacere le voci su una possibile crisi e torna alla vittoria e ai tre punti: in soccorso certo gli è venuto il facile match con il fani (altrimenti noto come "frani" ndr) AU MAMMUTH che onora il suo nome con una partita all´altezza (= bassezza) di un frani :-).
La vittoria permette all´AC FIRENZE 1860 di allungare sull´inseguitrice MELINDA che strappa con i denti un pareggio ai MOSCIOLI traditi probabilmente da fantaformazione che non gli permette di giocare con il portiere del Torino.
Ma la sorpresa di giornata si perpetua al Franco Ossola: un BLACK TIGER in CR7-forma si porta subito in vantaggio sull´apparente innocuo VVNN; pare tutto fatto e facile per il BLACK TIGER, tanto che i copresidenti del VVNN abbandonano sconsolati abbandonano la squadra a se stessa (nella foto la dipartita dei due co-fanta-presidenti fotografati dai paparazzi mentre abbandonano lo stadio), quando in un gorgoglio d´orgoglio i giocatori del VVNN decidono di mettersi a fare tutti i Ronaldo; e d´impressivo piovono goal nella porta dell´attonito BLACK TIGER e il povero portiere dei BLACK deve raccoglier ben sei volte la palla dal fondo della rete: ed è tanto inaspettata vittoria per il VVNN che gli permette di scavalcale d´un sol colpo HAJDUK PREGANZIOL e ZENA ed uscire dalla zona infame tanto da commentare con un "namado...". Smontati i sogni di gloria del BLACK TIGER che evidentemente per comprare CR7 ha dovuto sacrificare qualcosa nei portieri.
Approfittando dell´inaspettato passo falso del BLACK TIGER, le MELE MARCE si riportano sotto in una pazza partita nella quale sembrano gettare al vento una facile vittoria lasciando relegando in panchina i gioielli atalantini per poi finir vincitori grazie ad una inaspettata e miracolosa parata di rigore di Cragno; e per il povero avversario HAJDUK PREGANZIOL reo solo di aver creduto di Srna ed ora per il suo fantapresidente si prospetta una pausa invernale dura con la seggiola che traballa sotto il culo: i ben informati parlano di esonero nel caso di ulteriore sconfitta.
Chiudono la giornata due pareggi tra TORTUGA MARINA vs GRR e ZENA vs SELECAO.
Un punto che fa bene a tutti vista l´incerta lotta per la retrocessione anche se, per lo ZENA, significa al momento retrocessione e un po´ d´amaro per quel punticino mancante (anche se contro il Zapata della SELECAO in versione pallone d´oro subire un solo goal è più che buono).
Amaro in bocca anche per il GRR che non crede in un Pussetto in grande forma che avrebbe potuto garantirgli la vittoria ma, ben sì sa, la soluzione greca non è sempre la più efficiente :-)


15g: TIGER-CR7 abbatte la capolista AC: é crisi? SELECAO in splendida forma

Pur con CR7 dalla panchina l’inseguitrice BLACK TIGER abbatte una capolista senza idee quasi irriconoscibile. Anche se la sconfitta non fa così male dato che i punti sulla seconda sono ancora due, la pessima prestazione della squadra accende un campanello d’allarme al suo fantapresidente che non pare riuscire a trovar rimedio nemmeno con la lista infortunati. E il BLACK CR7 ne approfitta per portarsi in scia al MELINDA pronto, in attesa di un passo falso di AC o MELINDA per balzare il felin passo verso la vetta.

Dicevamo appunto del secondo MELINDA che perde l’occasione favorevole (giocando in casa) di agganciare la capolista venendo bloccato sul pareggio, nonostante la buona partita, da dalla MELE MARCE testarde e volitive anche quando Piatek non segna. 

Ma la squadra di giornata è una SELECAO in forma mondiale che pialla i sogni di gloria degli outsider MOSCIOLI che dopo la serie di ottimi risultati che li aveva proiettati verso il vertice, soffrono probabilmente le conseguenze dell’effetto tipico dell’outsider i.e le vertigini! E il risultato avrebbe potuto essere anche più largo se la SELECAO avesse messo dentro tutte le tante palle goal a disposizione. Davvero una squadra in gran salute questa SELECAO. I tempi della lotta per la retrocessione sono lontani ed ora il traguardo posson essere più ambiziosi soprattutto quando si ha in squadra un Zapata così. A parzial discolpa dei MOSCIOLI va detto che la difesa era piena delle enziane "sagome di cartone" anche se Lautaro (proprio l’interista Lautaro, proprio lui!) grida vendetta. 

Una parola va pure spesa per il buon ZENA che sbriga facile la pratica HAJDUK PREGANZIOL (ahi HAJDUK dall´attacco stitico e in caduta livera nella ultime partite!) regala gioia ai tifosi della focaccia genovese oltre a buon calcio dai piedini fatati del doriano (e non genovese! n.d.r.) Quagliarella che in squadra fa per due. E che tale vittoria lo ZENA lasci il cerino acceso in mano all´HAJDUK PREGANZIOL e scappa via. 

Ennesimo punticino per la formichina VVNN questa volta contro un TORTUGA MARINA né carne né pesce ma pur sempre in acque sicure, che per un Tortuga sono sempre importanti. 

Per chiudere la nota pessima di giornata viene da Bari. Un derby bruttino dove l’effetto fani dell´AU MAMMUTH sembra aver effetto sull’avversario GRR che si adegua al ribasso e la partita scorre via noiosa e senza palle goal se non fosse per il colpo di coda di De Silvestri che purtroppo non gode della fiducia del suo fantapresidente.


14g: Lo scontro al vertice riapre il campionato: MELINDA accorcia sull´AC FIRENZE e si porta in scia BLACK TIGER e MOSCIOLI

natale 2018

Buon Natale 2018 a tutta la legaWLF.
E sarà soprattutto un buon Natale pe il MELINDA che sfodera un centrocampo mai visto (neppure dal suo avversario AC FIRENZE 1860) proprio nel delicatissimo scontro al vertice con la ancora capolista AC FIRENZE 1860. Ed è vittoria netta per l´inseguitrice MELINDA che d´improvviso si trova solo ad una vittoria di distanza dalla capolista AC, tradita del suo cannoniere di Dicembre Milik.
Insieme al MELINDA si avvicinano alla capolista tutte le inseguitici principali: BLACK TIGER pur senza l´apporto del suo gioiello CR7 ha facilmente la meglio su un TORTUGA MARINA che inanella la sua ennesima mediocre prestazione; i MOSCIOLI che al settimo risultato utile consecutivo continuano la loro scalata verso il podio (e per ironia della sorte portati al successo dal vecchio sergente Pellisier castigatore della sua Inter), questa volta addirittura con un successo, per quanto arrivato per un pelo di f..a con il povero ZENA che continua a giocare bene ma non riesce ad ciò nonostante non riesce ad uscire dalla zona dell´infamia, alias la zona retrocessione.
Chi perde la scia delle inseguitrici sono le MELE MARCE che non vanno oltre ad un inesplicabile pareggio contro il fani AU MAMMUTH (inesplicabile per l´AU MAMMUTH stesso!). Giocano bene le MELE MARCE, vengono raggiunte dall´inesplicabile goal natalizio di Perisic (neppure Perisic-babbo natale se lo spiega) e poi si riportano in vantaggio con il solito Piatek, il super Chiesa e addirittura il dato per disperso Mlinkovic-Savic: Tutto bello fin qui se non fosse per il tradimento di Ilicic e la granarola presa da Cragno che rovinano la festa di Natale alle MELE MARCE e consegnano un pareggio inaspettato all´AU MAMMUTH.
Nella parte brutta della classifica copie l´ennesimo miracolo il VVNN che strappa un pareggio al GRR grazie alla lega calcio che assegna l´autogoal a Toloi (invece del goal a Piatek) e mantiene così vive le speranze di salvezza. Speranze che mantiene anche il GRR anche se con l´animo un po´ più incazzato (volemose bene e Natale :-).
Completa la giornata il pareggio tra HAJDUK PREGANZIOL e SELECAO nel quale il catastrofico portiere dell´Empoli toglie una meritata vittoria all´HAJDUK.


13g: MOSCIOLI rallentano la capolista. SELECAO in ascesa. AU MAMMUTH fani ma vincente

I MOSCIOLII al sesto risultato utile consecutivo, fanno la partita contro l´AC FIRENZE 1860 in fuga e solo un goal del solito Milik evita una inopianta sconfitta alla capolista.
Non ne approfitta il MELINDA costretto al pari da imprevedibile.
Una SELECAO che sa solo vincere siconfigge in modo chiaro CR7 e i suoi fratelli tigrotti del BLACK TIGER.
Nella parte bassa della classifca possono gridare al miracolo lo ZENA, ennesimamente vittima del tetheering, e VVNN, vittima di se stesso, che portano a casa due insperati pareggi (vista la formazione virtuale schierata) rispettivamente control un GRR dall´attacco improbabile e un MELE MARCE polacche di Piatek.
Infine vittoria tirata per i capelli dell AU MAMMUTH contro un HAJDUK PREGANZIOL spuntato, che non toglie al mammuth il titolo di fani ma se non altro fa ben sperare per il futuro (anche in termini di dea poco bendata della sfiga). 

12g: AC non fa sconti. SELECAO, AU MAMMUTH e questa sarebbe la lotta per la retrocessione?

strip
L´AC FIRENZE 1860 non si lascia intimorire dalle indirette minacce dello ZENA accreditato di punteggi strabilianti. Quando arriva il momento di menare la capolista non fa sconti a nessuno e in men che non si dica le velleitá dello ZENA sono messe a tacere dietro con tanti saluti da l´ex paralittico dello ZENA, alias Milik.
E gode ancor di piú l´AC dato che le inseguitrici si mostrano come poca cosa: pareggio povero di gioco e contenuti tra MELINDA e BLACK TIGER per quanto gli allenatori del MELINDA (che eveidentemente di due non ne fanno uno) continuino a non credere in Poli e nel chipendale Saponara (vedi foto) che segna di tacco.
Ma la vera sopresa di giornata e´ al Curi di Perugia dove si é disputata, probabilmente, la partita dell´anno. Una SELECAO da sogno che sono due giornate fa era il fani, sfodera una prestazione allo Zena e con il punteggio lordo piú alto del campionato (85 dico 85 punti!!!) prende due piccioni con una fava: si tira fuori dalla zona retrocessione e vi invischia un AU MAMMUTH che da quando é diventato adulto e savio ha anche inziato a giocare bene: sfortuna volle (e con l´AU MAMMUTH di questi temi volle spesso) che sulla sua strada abbia trovato questa SELECAO che nulla e nessuno avrebbe potuto fermare oggi.
Se questa é la lotta per la retrocession tutte le altre squadre con l´eccezione della capolista devono cominiciare a preoccuparsi.
Belle vittorie di GRR contro le MELE MARCE: d´altronde se ora gli segna pure Simone...
Bella vittoria pure dell´HAJDUK PREGANZIOL (pare ci abbia vista giusto con Sensi) contro un TORTUGA remissivo.
Infine paeggio rocambolesco tra VVNN e MOSCIOLI condizionato dalle montagne russe (goal fatti, goal subiti, goal in panchina) dei primi e dalla costanza dei secondi (una sola insufficienza).

Astina di riparazione

Le fantasquadre corrono ai ripari e aggiustano le squadre in vista dell´inverno.
38 giocatori aquistati per un totale di 210 fantamiliardi spesi (meidamente 3,5 giocatri e 19ftmld per squadra considerando che solo 11 squadre hanno partecipato all´asta).
Dei 38 giocatori, 4 giocatori ha solo cambiato casassa e 4 sono direttamente passati da lista infortunati a contratto fisso ergo alla fine sono 30 giocatori nuovi che compaiono nella rose.
Quale sará stato il colpo grosso: il nuovo Pogba, Traoré dell´AC FIRENZE? Pussetto o il riciclato Pellegrini per i quali il GRR si e´ svenato? La nuova difesa delle MELE MARCE? la banale conferma di Rui Fabian dell´HAJDUK PREGANZIOL? la giovane promessa Zaniolo della SELECAO? il bun vecchio Pellisier di un ritrovato Chievo dei MOSCIOLI? O il compagno Meggiorini del GRR? il talentuoso panchinaro Kluivert del Tortuga? Il vice campione del mondo U20 Orsolini dello ZENA?
O la mossa del giaguaro di non far nulla del BLACK TIGER?
 

11g: La fani SELECAO ferma la capolista. ZENA raising the bar. MOSCIOLI e HAJDUK talent scouts

raising the bar

La SELECAO toccato uno il punto più basso della sua lunga storia fantasportiva si risolleva come un Lazzaro e sconfigge niente popo’ di meno che la capolista in fuga AC FIRENZE 1860.....zzzzz..... attenzione al Curi entra Milik e pareggia il conto negli ultimi minuti di gara: purtroppo la SELECAO si deve accontentare “solo” di un pareggio ma avrebbe meritato di più. Ma non per niente AC FIRENZE 1860 è la capolista!
Alle sue spalle rinviene fortemente e prepotentemente un MELINDA tirato a lucido dalla punta del più alto pilone delle luci dello stadio all’ultimo angolo del garage del magazzino: il povero GRR gioca, bene combatte, esulta anche ma alla fine deve dichiararsi sconfitto nettamente di fronte alla melindosa macchina da goal che produce goals come mele in trentino.
Ma i titoli di giornata sono nuovamente per lo ZENA: non pago della bella prestazione di due giornate fa, e di quella bellissima della scorsa giornata, sfodera uno sinfonia d’attacco stile Egonou ai campionati del mondo di volley e fa cio’ che non pareva possibile, cioe’ ancora meglio della scorsa giornata, un 84,5 “netto” che è il miglior punteggio assoluto del campionato!  Che dire? L’asticella viene alzata a livelli mai raggiunti quest’anno. La difesa del suo avversario, le MELE MARCE, impaurita da cotanta potenza si chiude nello spogliatoio ed esce solamente a notte inoltrata quando l’ultimo spettatore ha già da un bel pezzo abbandonato l’Arechi, mentre il suo futuro avversario, la capolista AC FIRENZE 1860, già trema al sol pensiero.
La sconfitta delle MELE MARCE apre la porta alla salita sul gradino più basso del podio al BLACK TIGER grazie al punticino contro i MOSCIOLI; MOSCIOLI in gran forma, al quarto risultato utile consecutivo, che non si lasciano irretire dalle magie di CR7 e rispondono colpo su colpo e trovano il meritato pari grazie alla scoperta dell’ultima ora, Ansaldi, pescato dallo Zamparini di Portonovo nella lista infortunati
E in quanto a scoperte di gioiellini nascosti non è da meno il pseudo-Pillon fantapresidente dell’ HAJDUK PREGANZIOL che tesserando tal Ruiz Fabian del Napoli vince in rimonta e controtendenza la partita contro l’efficente (ma non stavolta) VVNN rimpiombato in zona retrocessione.
Chiude la giornata il successo di misura del TORTUGA MARINA che cinicamente capitalizza il fattore casa aspettando chiudendosi in difesa e aspettando il lento squagliarsi di giorno in giorno e di ora in ora e di minuto in minuto del suo avversario AU MAMMUTH: pare già passata la ventata di giovinezza del posto cinquanteraio e il titolo di fani è di nuovo suo (con tanti saluti e ringraziamenti da parte della SELECAO :-).
 

10g: AC in fuga. ZENA sfavilla. SELECAO nuova fani

tartufo

Un AC tritasassi prosegue la sua marcia alla Allegri e mette sei punti tra lei e la seconda dopo aver giustiziato un GRR velleitario (il meglio che si può dire).
Alle spalle dell’AC si crea il vuoto grazie alla pochezza dei suoi avversari: BLACK CR7 si fa piallare da un AU MAMMUTH che ci ha preso gusto e dopo la prima sontuosa vittoria della scorsa settimana ne inanella una seconda altrettanto degna di lode (bravo mammutone dato per morto e improvvisamente risorto!);
MELINDA ruba un pareggio al sempre pimpante ma poco concreto HAJDUK PREGANZIOL che si lascia scappare la vittoria al 92esimo.
MELE MARCE rischia, per poi recuperare nel finale contro dei MOSCIOLI molto più bravi in sala stampa (ndr. a parole) che sul fantacampo.
Ma la squadra-to-be di questa giornata è lo ZENA: uno ZENA così quest’anno non si era mai visto. Ricaricato probabilmente dal tartufo magico di Acqualagna lo schieramento della ZENA ha sfavillato sotto la lanterna prendendo a sberle il povero TORTUGA che vista le malpartita ha deciso di nascondersi nello spogliatoio.
Infine sorpresa grossa nel derby delle calabrie dove in un lotteria al ribasso ha avuto la meno peggio il VVNN che grazie ad un pessimo punteggio ha comunque fatto meglio di una indecorosa SELEACO (ndr “ancora campione in carica” ricorda il suo fantapresidente): morale della favola, ad oggi, VVNN salvo con peggior attacco e miglior difesa e SELECAO nuova fani! acciperbacchio!!!


9g: VVNNocon butta fuori il capolista ACverstappen. Prima vittoria per l’AU (e che vittoria)

f1

Sorpresa grossa al Granillo: il pericolante VVNN sconfigge niente popo` di meno che la capolista in fuga AC FIRENZE 1860. Battuta d’arresto inaspettata per l’AC e 3 punti d’oro in chiave salvezza per il VVNN.
Non approfitta per nulla della sconfitta, l’ex secondo MELINDA che non trova niente di meglio che farsi sconfiggere da una motivatissima SELECAO che comincia a vedere la luce.
Al secondo posto, ora, s’installa il BLACK TIGER (del miglior giocatore del campionato, alias CR7) che sconfigge nettamente un’altra pretendete al podio (se non al trono), le MELE MARCE.

colonna
Ma la notizia di giornata è da cercare al San Nicola di Bari dove il santo in multiproprietà compie il miracolo e pianta la colonna miracolosa (ora nella cripta di San Nicola a Bari) al povero ZENA reo di non aver schierato Dijmitsi ma soprattutto, di essersela chiamata da solo (ndr “sto come le foglie ... in questa stagione” effettivamente le foglie son cadute).
Completano il quadro della giornata la seconda vittoria consecutiva del GRR a spese di un HAJDUK PREGANZIOL decisamente passivo e la vittoria di misura dei MOSCIOLI con tanti ringraziamenti al pipita e a TORTUGA MARINA.

 

8g: mentre i presidenti festeggiano il MAMMUTH, un grande AC va in fuga e i MOSCIOLI gli fanno uno scherzetto

mam1villa rotondomam2

 crudo

Continua la marcia radezkiana dell´AC FIRENZE 1860. A nulla vale il tentaivo di resitstenza dell´HAJDUK PREGANZIOL che, nonostante la bella prestazione, deve darsi per sconfitto di fronte alle bocche da fuoco dell AC FIRENZE 1860. E per la capolista, visto i risultati degli avversari ora é fuga!

La ex ex capolista MELE MARCE infatti, nonostante un Mertens in versione mondiale deve accontentarsi di un solo punticino per via di un indomito TORTUGA MARINA.

Ma i titoli di giornata spettano tutti a BARI dove si e´disputata la festa-evento dell´anno che ha attirato pubblico da tutta Europa. Merito tutto delle cinquante lune e della creativitá, nonché generositá, nonché mugnificenza, nonché intraprendente, nonché "gastfreundlichkeit" del vulcanica (quasi lavico) fnatapresidente dell AU MAMMUTH alias il mitico MAMMUTH.
Sfortuna vuole che l´impegno della squadra a festeggiare il suo fantapresidente abbia esaurito le energie dei giocatori che sono arrivati piuttosto starichi all´incontro. E doppia sfortuna vuole che della partita fossero anche i MOSCIOLI (alias avversari) che d´improvviso parevano il Barcellona di Guardiola e per AU MAMMUTH c´é stato poco o nulla da fare se non arrendarsi incondizionatamente.

Alle spalle della capolista in fuga si aggiunge alle MELE MARCE il MELINDA vincitore per inerzia su un fantasmagorico VVNN sempre piú a rischio retrocessione.

Si blocca pure il BLACK TIGER di CR7 che non va oltre il pareggio con un concreto ZENA.

Infine gioische e un po´ si supisce per una inaspettata vittoria il GRR che grazie ad un Gagliardini che non ti aspetti ( e si aspettavano) vince contro una SELECAO tradita dal suo portiere ed ora caduta in zona retrocessione.

7g: AC primo di prepotenza nello scontro al vertice - Accidenti che MELINDA!

Scontro al vertice al Franchi e l AC FIRENZE 1860 getta la maschera. Annichilita la capolista (oramai ex) dei campioni low cost delle MELE MARCE e primato di punti, fantapunti e spettacolo per tutti.

Questo AC FIFRENZE 1860 ora fa veeamente paura.

Ma se l´AC fa paura il MELINDA getta terrore: ne sa qualcosa il povero AU MAMMUTH che per una volta che gioca bene si vede, nonostante tutto, macinato e intubato a fondo classifica al posto di fani; mentre il bel MELNDA si gode un posto al sole sul gradino piú basso del podio.

Gradino che deve peró condividere con il solito BLACK TIGER mandetnuto in alto dal solito CR7: nonostante una pretazione cosí cosí del resto della squadra le trigri nere passano sul campo dei granduchi con poco GRR in queseta giornata.

E deve condividere pure con il TORTUGA MARINA che strappa un pari al Curi ad una SELECAO con poche stelle in cielo.

Sorpresa  in coda dove il fani (oramai ex) VVNN vince sorprendentement e inaspettatamente al novantesimo contro uno ZENA distatto nuovamente (o forse non é solo distrazione?).

Infine bella vittoria di un HJADUK PREGANZIOL che quando gioca bene, gioca bene, contro dei MOSCIOLI decisamente arrendevoli.

6g: Sempre MELE nonostante tutto. AC vince il derby dell’antagonista

Nonostante la lite con l’ennesimo gioellino low cost lasciato per punizione in panchina dal presidente melissimo, le MELE vincono lo stesso grazie al regalo della SELECAO che fa una particaccia e si invischia sempre di più nella retrocessione (d’altronde con nemmeno un punto a partita di media....).. Gongolano così le MELE MARCE vincenti giocando male ed è già pace tra Ilicic e la presidenza, pronto quest’ultimo a rimpiazzare i goals di Piatek.

AC FIRENZE 1860 vince il derby dell’antagonista battendo nettamente (e senza eccessivamente infierire) uno spento TORTUGA MARINA.

Va a gonfie vele il BLACK TIGER di CR7 che si lancia all’inseguimento del gruppetto di testa dopo essersi sbarazzato con un scrollatina di spalle (nemmeno tanto forte) di un bruttissimo HAJDUK PREGANZIOL.

Insieme al Black Tiger, il MELINDA che in maniera decisamente meno convincente ha la meglio su un frastornato ZENA.

I MOSCIOLI evitano di far male al GRR forse per ragioni storiche e di panza chissà?

Infine il derby dei poveri tra il fani VVNN e il vice-fani AU MAMMUTH finisce senza gioie nè dolori e so` dolori per entrambi! Soprattutto per l’ AU MAMMUTH che alla luce del risultato avrebbe potuto sperare in qualcosa di più.

 

5g: cadono le mele e vengono raggiunte da la pipita-pippero tortuga

peugeot

Tonfa la capolista MELE MARCE: stavolta il solito Piatek non basta e la capolista va incontro alla prima batosta stagionale ad opera del solito buon HAJDUK PREGANZIOL, questa volta non solo bello ma anche “eroico”!

Si forma una improbabile coppia di fatto in testa che vede il sorprendente e sorpreso TORTUGA MARINA affiancare le MELE MARCE: sorprendente per pipita-pippera che lascia basito il suo presidente stesso (oltre al suo povero avversario, GRR, bastonato giustamente – Baselli e Tonelli sanguinano ndr -) sorpreso di andar così bene pur senza CR7 (visto mangiare solo in mensa al BT8). 

Non sfrutta l’occasione pur giocando in casa e contro un AU MAMMUTH all’altezza della posizione che occupa (fani!!!) l’AC FIRENZE 1860 che non va oltre il pari: ma senonaltro rimane nel gruppetto dei fuggitivi.

I MOSCIOLI si sacrificano per la loro Inter e lanciano lo juventino-icardiano-MELINDA verso mete e medie molto piu’ amiziose. 

SELECAO e ZENA così come VVNN BLACK TIGER all’insegna del “volemose bene”, “non facciamoci del male” e “meglio un punto oggi che zero domani”. Forse avranno imparato la tattica da quel toscano che sudando sulla salita dell’eroica a Radda in Chianti commentò: “Pian pianino e con un po’’ di vaselina, l’elefante se trombò la topolina!”.

4g: le mele non si fermano piu´: un AC da paura

- bla bla bla -

3g: una mela sola al comando. Il campione é tornato

Dei tre corsari capolisti rimane solo il corsaro verde delle MELE MARCE nettamente vincenti contro un brutto AU MAMMUTH.
Viene bloccato da un incredibile pari il lanciatissimo AC FIRENZE 1860 (da un altrettanto splendente MELINDA). Sbaglia formazione il BLACK TIGER di CR7 e viene battuto da un nientediche (ma tuttavia abbastanza) di TORTUGA MARINA.
Si rivede finalmente il campione che in una strepitosa partita batte per 4 a 3 un pur ottimo HAJDUK PREGANZIOL.
Poche emozioni nel pareggio a reti bianche tra ZENA e i MOSCIOLI.
Un po di pio in quello tra VVNN e GRR per via del primo punto dei primi e della virtualmente buona partita dei secondi.

2g: tre corsari guidano la carica


Il corsaro rosso (toscanaccio) AC FIRENZE 1860 che fa una carneficina di MOSCIOLI con la dinamite.
Il corsaro verde (mela) MELE MARCE che passeggia sul VVNN (il quale tuttavia si rallegra di aver alzato la sua media fantapunti :-)
Il corsaro nero (dell´eminenza nera CR7) BLACK TIGER che va a prendersi i punti in casa del campione in carica SELECAO (ancora alla ricerca di una forma accettabilmente pari al suo titolo)
Buona vittoria dell´HAJDUK PREGANZIOL su un ancora non mai partito AU MAMMUTH (ha speso tutto lo scorso campionato?).
Vittoria sofferta del MELINDA sul testardo TORTUGA MARINA.
Pareggio desiguale tra GRR e ZENA (se non fosse per il fattore casa!!!).

1g: un campionato da "terra dei cachi"


Formazione sí, formazione no, email sì, email no è caos in lega: a farne le spese gli smemorati presidenti di VVNN, ZENA e AU MAMMUTH che incassano un inispirato 60 d´ufficio.
Tra gli smemorati anche l´antagonista della stagione conclusa, l´AU MAMMTUH che nella sfida piú attesa con il campione in carica (ndr. SELECAO) delude ampiamente le attese: tristissimo zero a zero, ma forse, hanno solo deciso si cominciare piano per risparmiarsi per il resto della lunga stagione.
In testa cosí troviamo il TORTUGA MARINO degli scarti di Ronaldo, che pialla l´HAJDUK PREGANZIOL. In compangia del TORTUGA MARINA, il BLACK TIGER (lui si che ce l´ha Ronaldo!) che grazie a CR7 non ha pietá per la mano del MELINDA che lo ha nutrito di CR7 e lo sconfigge.
A pari punti pure le MELE MARCE dell´attacco low cost (a iniziare dal nuovo Lewandoski) che ha ragione del pasticcione GRR.
Infine in testa pure AC FIRENZE 1860 e MOSCIOLI grazie alla liga dei cachi menzionata sopra.

asta in sede Melinda e si inizia...

Dopo una asta pizzosa e panuozzosa (grazie al  masterchef Nino) comincia la nuova stagione quella con CR7.
Tutti a caccia della Selecao. Chi potra´ spodestarlo? Forse la sqauadra CR7 del Black Tiger? Forse le Mele Marce low cost? o il sempre pericolo AC Firenze 1860? o l´antagonista della passata statgione Au Mammuth?